Come ridurre lo stress? Semplice, praticando boxe!

Non per essere ripetitivi, ma è importante sfatare il mito che la boxe sia uno sport di “soli pugni”.  Questa disciplina risulta essere uno dei migliori modi, non solo per migliorare il proprio aspetto fisico, ma anche per abbassare il livello di stress e controllare la rabbia. La boxe è infatti uno sport che ha bisogno di grande concentrazione e controllo per essere praticata. Bisogna avere rispetto delle regole, dell’arbitro e soprattutto dell’avversario. Quindi occorre avere autocontrollo, per evitare gli scatti di rabbia, che potrebbero compromettere un match. Durante gli incontri bisogna essere lucidi e pianificare bene ogni mossa, per evitare di regalare punti preziosi all’avversario. Questo però vale anche per chi non pratica tale sport da professionista; infatti anche per potersi allenare e ottenere dei risultati bisogna mettere una notevole dose di impegno e concentrazione.

Grazie all’allenamento il corpo scarica la tensione accumulata durante la giornata, permettendo quindi di dormire meglio ed essere più sereni. Quello che comunemente viene chiamato << stress >> è un insieme di reazioni che avvengono nel nostro corpo quando qualcosa sconvolge le nostre abitudini. Il corpo attiva un meccanismo di difesa che comporta aumento del battito cardiaco, dal momento che il nostro corpo richiede un maggiore quantitativo di sangue; aumenta la pressione, come anche il livello di zuccheri nel sangue; il sistema digestivo si blocca quasi completamente. Tutte queste reazioni avvengono, perché il nostro cervello risponde a quello che viene percepito come un attacco. Ovviamente tutte queste reazioni, che scattano nel nostro corpo quando siamo stressati, non aiutano ad essere in salute, anzi.

Tutte queste problematiche, che lo stress comporta e che con il passare del tempo possono portare ad avere gravi problemi di salute, sono invece minori quando si pratica uno sport – soprattutto un tipo sport come la boxe -. Il pugilato è basato principalmente su attività cardio: tutte le fasi di riscaldamento, la corsa, i salti con la corda e via di seguito rientrano nelle attività dell’allenamento cardiovascolare. Grazie a questo tipo di allenamento il nostro cuore diventa più grande e nei momenti di riposo – ossia quando non si pratica allenamento sportivo – ha meno difficoltà a pompare il sangue. Ma il beneficio più grande per il nostro corpo è la maggiore produzione di endorfine. Questa sostanza chimica viene prodotta quando ci alleniamo e dona al nostro corpo uno stato di felicità e di appagamento. Grazie a questa sostanza ci sentiamo rilassati, più sereni e soprattutto, riusciamo a dormire meglio.

Questi sono solamente i motivi per cui praticare la boxe permette l’abbassamento dello stress e porta una maggiore tranquillità in chi pratica tale sport. L’altro grandissimo vantaggio è che è uno sport che possono praticare tutti. Qualsiasi tipologia di corporatura e peso può cimentarsi nella nobile arte della boxe – dato che esistono le << categorie di peso >> – sia uomini che donne. Nella nostra palestra ospitiamo giornalmente persone con corporature differenti, che vengono ad allenarsi con i motivi più svariati, ma tutti, a fine allenamento, escono meno stressati e più concentrati sugli obiettivi che vogliono raggiungere.